Gli integratori ideali contro la stanchezza fisica e mentale

La stanchezza fisica e mentale è una condizione che affligge molti di noi: spesso ci sentiamo deboli, spossati, abbiamo difficoltà a concentrarci e, nonostante il dovuto riposo, non riusciamo a recuperare le energie in alcun modo. Questo disturbo prende il nome di astenia e crea spesso disagio fisico e psicologico a ragazzi e adulti.

integratori stanchezza fisica mentale

Astenia: cause e rimedi

L’astenia può essere causata da diversi fattori: da quelli patologici, dovuti ad anemie, malattie autoimmuni o semplici stati influenzali, a quelli non patologici, come il cambiamento stagionale (in modo particolare il passaggio alla primavera e all’autunno, gravidanza e menopausa, o semplici periodi di stress dove i ritmi intensi della giornata influenzano l’ambiente interno del nostro corpo, provocando insonnia, sonnolenza durante il giorno, inappetenza e apatia.

I rimedi all’astenia sono diversi e comprendono una maggiore attenzione alla dieta, che deve comprendere nutrienti quali i carboidrati ma anche vitamine e minerali ricavati da frutta e verdura, e l’attività fisica, che è consigliabile svolgere almeno tre volte a settimana e che ci aiuta a mantenere attivo il nostro corpo. Accanto a ciò, per contrastare questo disturbo è importante consumare i giustiintegratori alimentari.

Caratteristiche degli integratori contro l’astenia

Gli integratori alimentari per la stanchezza fisica e mentale permettono:

-L’assunzione di sostanze specifiche che agiscono sulle attività energetiche interne dell’organismo.

-L’integrazione della giusta quantità di nutrienti e principi che, solitamente, sono presenti in quantità troppo scarse negli alimenti che consumiamo quotidianamente.

-Un maggiore assorbimento delle sostanze in questione a livello intestinale, grazie alla loro combinazione con altri composti o molecole lipidiche presenti nell’integratore stesso.

integratori stanchezza fisica mentale ginsengSolitamente gli integratori contro l’astenia contengono vitamine, sostanze indispensabili per molte attività metaboliche perché agenti come cofattori di enzimi. In particolare, tra le vitamine più importanti per il recupero delle energie vi sono le vitamine del gruppo B. Queste sostanze non solo agiscono potenziando le difese del nostro sistema immunitario, ma fungono da coenzimi nelle attività di conversione di fonti di energia come il glucosio, ma anche di proteine e grassi, favorendo l’utilizzazione di queste sostanze da parte dell’organismo. Vitamine come la B12 sono implicate nella produzione dell’emoglobina, lavorando in sinergia con l’acido folico (vitamina B9). L’emoglobina è importante nel trasporto di ossigeno al muscolo, tanto che questa vitamina ha effetti benefici anche per coloro che praticano intensa attività fisica.

Negli integratori naturali contro la stanchezza e l’affaticamento fisico sono inoltre contenuti principi vegetali che posseggono azione stimolante o energizzante e, in alcuni casi, proprietà toniche e adattogene nei confronti dell’organismo. Si tratta infatti di sostanze estratte da piante come l’eleuterococco, l’erba mate, la maca e, primo fra tutti, il Ginseng, che agiscono sul nostro corpo aiutandolo a contrastare situazioni di stress e determinando un miglioramento delle condizioni psicofisiche. Il Ginseng, una delle piante energizzanti più famose, determina un incremento della resistenza alla fatica, agisce sul metabolismo energetico, e reca un aumento delle capacità cognitive favorendo la concentrazione. I ginsenosidi contenuti al suo interno agiscono positivamente sia a livello del sistema immunitario che del sistema nervoso, operando su quest’ultimo come stimolanti del rilascio di neurotrasmettitori.

Lascia un commento