Rende. Sequestrata l’area della vecchia discarica di Sant’Agostino

E’ stato eseguito il sequestro dell’area della vecchia discarica di Sant’Agostino a Rende, da parte dei militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale Carabinieri di Cosenza coadiuvati dalla Stazione di Cosenza. L’area, ricadente nelle località S.Agostino e Cozzo Difesa è stata oggetto di un vasto incendio nei giorni 19 e 20 che ha interessato una superficie di circa 42 ettari all’interno della quale ricade l’ex discarica comunale.

Rende discarica Sant'Agostino

Tutta l’attività è stata condotta dal Sostituto Procuratore Emanuela Greco e coordinata dal Procuratore Capo Mario Spagnuolo e dal Procuratore Aggiunto Marisa Manzini. Il sequestro si è reso necessario per accertare le modalità di gestione e post-gestione ed eventuali responsabilità e per permettere all’Arpacal di procedere all’accertamento delle fonti di inquinamento primarie e secondarie. I militari dei Carabinieri Forestale hanno acquisito presso il Comune di Rende tutta la documentazione relativa alle due discariche dismesse che ora è all’esame degli investigatori e messa a disposizione dell’autorità giudiziaria.

9 su 10 da parte di 34 recensori Rende. Sequestrata l’area della vecchia discarica di Sant’Agostino Rende. Sequestrata l’area della vecchia discarica di Sant’Agostino ultima modifica: 2017-07-03T12:50:43+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento