Domodossola. Non c’è più nulla da fare per Erika Pioletti

Non c’è più speranza per Erika Pioletti, la donna di 38 anni di Domodossola in ospedale al San Giovanni Bosco di Torino dopo i fatti di piazza San Carlo del 3 giugno. La Pioletti, nella calca, ha avuto un infarto da schiacciamento. Secondo fonti sanitarie, “un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima”. I medici si aspettano “il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile”.

feriti a Torino

Dal giorno dell’incidente il padre, la madre e il fidanzato della donna, sono rimasti accanto a lei. La trentenne era in piazza San Carlo per fare compagnia al fidanzato, anch’egli rimasto ferito. Lei, compressa dalla folla contro un muro, ha avuto un infarto da schiacciamento del torace e un lungo arresto cardiaco. Non ha mai ripreso conoscenza.

Lascia un commento