Matrimonio tra Sigma e Sisa: nasce D.IT Distribuzione italiana

Due storici marchi della Grande Distribuzione Organizzata italiana si uniscono. Da Sisa e Sigma nasce D.IT-Distribuzione italiana, nuovo progetto multi-insegna e multi-servizio che punta – si legge in una nota – a diventare “riferimento nazionale della Distribuzione Organizzata di qualità”. Il nuovo Gruppo svilupperà un fatturato alle casse stimato in 4 miliardi di euro pari al 3% della quota di mercato italiano.

Francesco Del Prete

D.IT: nuova centrale acquisti

La nuova centrale progetterà strategie di vendita differenzianti, coerenti con le diverse esigenze dei consumatori e con particolare riferimento alle strategie di Customer relationship management, fidelizzazione e posizionamento del prodotto a marchio. Verranno condivisi i volumi di acquisto, e ognuno dei due marchi/insegna (Sigma e Sisa) proseguirà autonomamente in materia di confezioni, attività di sviluppo, comunicazione e promozione.

Sigma: le dichiarazioni dei vertici

Soddisfatto Francesco Del Prete, presidente di Sigma: “La nascita di D.IT-Distribuzione italiana è frutto del lavoro assiduo di un gruppo affiatato composto dai manager e dai soci di Sigma e Sisa, da mesi impegnati nel progetto. La squadra che oggi scende in campo prevede la partecipazione di tutti i soci Sigma e delle nuove strutture Sisa, ma siamo certi che il progetto accoglierà nei prossimi mesi l’interesse di altre importanti realtà della Do, che potranno così avvalersi dei benefici e dei vantaggi competitivi che Distribuzione italiana saprà offrire”.

Sisa: le dichirazioni dei vertici

“Il rilancio del marchio all’interno di un progetto di Centrale forte e al servizio dei clienti e della rete è il nostro obiettivo – commenta Elpidio Politico, amministratore delegato di Distribuzione Sisa Centro Sud – e la nuova centrale è lo strumento che ci consentirà di offrire assistenza e servizi efficaci e competitivi ai punti di vendita”. “Con Sigma -aggiunge Riccardo Leonetti, amministratore delegato di Distribuzione Sisa Sud- abbiamo affrontato una sfida vincente che sono certo avrà uno sviluppo molto importante nei prossimi anni”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin