Wannacry è partito dalla Corea del Nord

WannaCryL’attacco hacker che ha colpito centinaia di Nazioni lo scorso week end sarebbe opera della Corea del Nord. Neel Nehta, esperto che lavora per Google, ha postato codici informatici dove si notano analogie tra il virus Wannacry e altre azioni di pirataggio attribuite ai nordcoreani.

La sua ipotesi è condivisa anche dall’azienda di sicurezza informatica russa Kaspersky e dall’azienda di sicurezza informatica israeliana Intezer Labs.

Lascia un commento