Cessione Quinto: Quali sono i vari tipi?

La cessione del quinto è una tipologia di prestito, in cui la rata viene restituita automaticamente nel momento in cui si percepisce lo stipendio o la pensione. Il portale specialistico www.cessione-quinto.com ci insegna che, la parola “Cessione del quinto”, deriva dal fatto che la rata mensile obbligatoriamente non può superare 1/5 dello stipendio, circa il 20% al netto, questo perché consente ad un soggetto richiedente prestito, la vivibilità con la restante parte dello stipendio.

 

La cessione del quinto può essere richiesta tramite la posta,alla propria banca di fiducia, o tramite tutte le società autorizzate e convenzionate con l’inps. In alcuni casi, soprattutto per quanto riguarda la cessione del quinto per pensionati, alcune società offrono la possibilità di stipulare il contratto direttamente a casa del pensionato. Online è possibile eseguire diversi preventivi, e contattare direttamente la società che si ritiene che abbia una maggiore convenienza.

 

La cessione del quinto può essere richiesta da tutti coloro che possiedono una busta paga o una pensione. La cessione del quinto però si differenzia a seconda del tipo di contratto che si possiede.

 

Infatti varia a seconda del fatto che il soggetto richiedente abbia un contratto a tempo indeterminato, un contratto a tempo determinato o chi percepisce una pensione.

Però è giusto specificare che il metodo di pagamento è uguale per tutti e tre i casi.

 

Dipendenti a tempo indeterminato: Chi possiede una busta paga può richiedere il prestito personale cessione del quinto. Il dipendente può essere sia statale che privato con contratto a tempo indeterminato.

 

Dipendenti a tempo determinato: Chi vuole usufruire della cessione del quinto, seppur possieda un contratto lavorativo a tempo determinato, può essere richiedere ugualmente il prestito.

Non si differenzia molto dalla cessione del quinto per lavoratori a tempo indeterminato, infatti non si ha bisogno di nessun requisito o garanzie particolari, ma solo ed esclusivamente l’ultima busta paga.

 

L’unico particolare che lo differenzia dal precedente, è che la durata del contratto obbligatoriamente non può superare gli anni della scadenza del contratto lavorativo, questo sta a significare, che se il contratto lavorativo determinato è di 4 anni, la durata del prestito deve essere estinta entro i 4 anni.

 

Cessione del quinto pensionati: La cessione del quinto può essere richiesta anche dai pensionati, l’unico limite è che le rate non possono superare i 10 anni di durata.

Per ottenere il prestito il pensionato deve recarsi nella propria banca o in un qualsiasi ufficio autorizzato.

 

Nel caso in cui il contratto venga stipulato in un istituto che abbia convenzioni Inps, le agevolazioni sono maggiori. La cessione per pensionati non può essere richiesta da tutti, infatti sono esclusi coloro che percepiscono una pensione molto bassa, poiché non si garantirebbe la vivibilità con la restante parte della pensione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cessione Quinto: Quali sono i vari tipi? Cessione Quinto: Quali sono i vari tipi? ultima modifica: 2017-04-27T15:14:09+00:00 da Massimo Fattoretto
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento