Mosca sequestra i beni dei Testimoni di Geova a favore dello Stato

Testimoni di GeovaPronti a fare ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo. I Testimoni di Geova della Russia annunciano battaglia attraverso il loro capo russo Serghei Cerepanov. “Ci appelleremo qui, alla Corte d’appello. E abbiamo già inviato un reclamo alla Corte europea. Faremo tutto il possibile”.

La Corte suprema vieta l’attività dei Testimoni di Geova

I giudici di Mosca definiscono l’organizzazione religiosa come estremista. Ne hanno sequestrato i beni a favore dello Stato. La Corte Suprema ha accolto una richiesta del ministero della Giustizia.

Lascia un commento