Il Killer che ha ucciso due agenti sugli Champs Elysées era schedato

Summit straordinario all’Eliseo tra Hollande, Cazeneuve, Kekl ed il sindaco di Parigi. Il killer che ha ucciso due poliziotti sugli Champs Elysées era conosciuto ai servizi segreti francesi. Era schedato come individuo radicalizzato a rischio di perpetrare attentati.

Sparatoria a Parigi

Prima dell’attacco il killer aveva scritto su Telegram di voler uccidere agenti di polizia.

Morto il secondo agente

Il secondo agente è morto dopo il conflitto a fuoco sugli Champs Elysees. Le indagini sono state affidate alla procura antiterrorismo. Un portavoce del ministero dell’Interno ha inoltre reso noto che l’obiettivo dell’assalto era la polizia.

“Condoglianze” alla Francia per quanto accaduto a Parigi

“Sembra terrorismo. Non finisce mai, dobbiamo essere forti e vigili”. A dichiararlo il presidente Donald Trump nella conferenza stampa congiunta con Paolo Gentiloni alla Casa Bianca. “Mi associo alle parole del presidente Trump per quello che è successo a Parigi: condoglianze e vicinanza al popolo e al governo francese”.

Lascia un commento