Stampanti per grandi formati: cosa sono e dove acquistarle

Stampanti grandi formato a noleggioLe stampanti per grandi formati sono fotoriproduttori in grado di ospitare fogli di dimensioni fino a 914 x 15.000 mm e anche oltre in alcuni particolari modelli. Avendo poi la possibilità di integrare altri componenti come per esempio lo scanner, possono essere considerate a tutti gli effetti delle Multifunzione (qui una Ricoh di esempio). Queste stampanti sono capaci di garantire con qualità elevata la produzione di documenti sia in monocromia sia a colori.

A chi sono dedicate

Nate per operare in ambito industriale dovendo gestire gravosi carichi di lavoro, sono ormai utilizzate sia da singoli utenti sia da grandi realtà in cui operano più persone. Resta comunque prevalente l’utilizzo in ambito industriale.

Il formato della carta è un parametro di scelta importante per una unità di stampa ed è quindi utile cercare di capire le necessità dell’ufficio in cui va collocata la stampante stessa. Gli uffici di progettazione non possono farne a meno, così come geometri, architetti e chi offre un servizio di consulenza progettuale, come possono essere alcuni mobilifici.

Anche in ambito manifatturiero una stampante per grandi formati può rivelarsi una scelta vincente. Immaginiamo ad esempio un’officina meccanica che riceve un progetto per realizzare uno stampo e che necessita di avere il formato cartaceo disponibile al banco di lavoro.

Altri settori che possono trovare utilità nell’avere a disposizione una stampante per grande formato è quello della grafica e della segnaletica, nei quali si rendono necessarie stampe con qualità delle immagini impareggiabile.

Esistono stampanti grafiche che hanno la facoltà di stampare su supporti idonei ad applicazioni per interni ed esterni, ivi compresi striscioni, basi retroilluminate, grafiche su veicoli, nonché per essere apposti a espositori o pannelli informativi.

Le stampanti per grandi formati rappresentano per alcune categorie merceologiche, quasi delle scelte obbligate, rivelandosi vincolanti all’inizio, ma molto versatili successivamente in ambito lavorativo.

Come scegliere una stampante per grandi formati

La scelta rappresenta in primo luogo un vero e proprio investimento e come tale deve essere valutato con oculatezza e attenzione. La gestione delle risorse finanziarie di un’azienda deve portare a investire in strumenti che siano dimensionati sulla base dei reali fabbisogni.

Essendo la stampante un concentrato di tecnologia, questa è soggetta a una rapida evoluzione, e dunque è bene considerare anche questo aspetto, in quanto un prodotto più innovativo può dare dei vantaggi importanti dal punto di vista della produttività.

Al momento del cambio o del primo acquisto, una valutazione sui prodotti arricchiti di nuove tecnologie deve rappresentare la base di partenza della nostra analisi su ciò che il mercato offre. Nelle stampanti per grandi formati sono mutate, ad esempio, le tecnologie relative agli inchiostri, dove non è più così scontato che una stampa con inchiostri a solvente sia ancora migliore soluzione possibile.

Prima dell’acquisto è utile informarsi per cercare di individuare la più corretta soluzione che possa essere idonea al nostro ambiente di lavoro, valutando le esigenze, lo scopo d’uso e i parametri di scelta tecnica tipici dell’unità di stampa.

Una volta eseguita un’analisi riguardante le proprie reali necessità e l’ambiente di lavoro, si possono valutare fondamentalmente tre parametri di scelta:

  • Produttività
  • Costi di gestione
  • Tecnologia

La produttività

È il classico parametro riferito alla velocità di stampa che, per questo genere di prodotti, viene misurato in metri quadrati stampati nell’unità di tempo. Se la stampante sarà sottoposta ad un lavoro intenso è meglio scegliere un prodotto che abbia un’elevata produttività. Il mercato divide il settore in quattro segmenti a seconda della produttività, la quale potrà essere

  • bassa
  • media
  • medio-alta
  • elevata

Le stampanti grandi formati di fascia bassa sono quelle che consentono una certa autonomia di stampa a piccole aziende che non hanno grandi necessità e rappresentano l’entry-level, ossia l’ingresso nel settore, richiedendo investimenti piuttosto contenuti.

Alla fascia media appartengono quelle unità di stampa che si orientano maggiormente al mondo semi professionale ma con una velocità di stampa non certo paragonabile a quei prodotti di fascia più alta. Cresce in questi casi la luce di stampa rispetto alla fascia bassa, ma non in misura particolarmente rilevante.

Una stampante grande formato di fascia medio-alta contiene una dose di tecnologia e di automazione già importante, sveltendo operazioni che con altre unità di stampa sarebbero manuali. I carichi a cui possono venire sottoposte sono importanti e permettono una certa versatilità.

Infine abbiamo le stampanti ad elevata produttività, caratterizzate da produzioni elevate e con grande capacità di gestione degli inchiostri in modo tale da abbassare il più possibile i costi di stampa.

I costi di gestione e la tecnologia

Una stampante deve sempre essere valutata in base al suo utilizzo e se questo appartiene al nostro business, allora il costo di gestione deve rivestire una percentuale importante tra i parametri di scelta.

Una stampante per grandi formati che abbia un elevato costo di gestione rende il prodotto stampato meno competitivo sul mercato. Di conseguenza è buona cosa cercare di ottimizzare al massimo per cercare di ridurre il costo e proporre le proprie stampe ad un prezzo più basso.

Una volta individuata la fascia di mercato in cui scegliere l’unità di stampa, si passa dunque alla valutazione dei costi di gestione, considerando che, anche se apparentemente insignificante, una piccola differenza unitaria al metro quadrato può significare tanto a fine anno.

La tecnologia rappresenta quel qualcosa in più che permette di scegliere un prodotto vincente, moderno, funzionale. Grazie alla tecnologia si possono ottenere stampe eco sostenibili, con caratteristiche antiriflesso, antigraffio, ad asciugatura immediata, tutte caratteristiche che aiutano ad abbattere i costi di stampa. Tecnologia e costi di gestione vanno spesso di pari passo.

Dove acquistare

Sono molti i centri specializzati nella vendita di stampanti, sia online sia offline, e viste le diverse proposte di mercato, è bene orientarsi verso un partner di esperienza, capaci di consigliare e di analizzare i fabbisogni al fine di poter proporre il prodotto più indicato.

Chi acquista una stampante per grandi formati, normalmente la inserisce nel proprio ciclo produttivo, ed è per questa ragione che rivolgersi a rivenditori della propria città, può rivelarsi la scelta vincente in caso di guasti o fermo macchina.

9 su 10 da parte di 34 recensori Stampanti per grandi formati: cosa sono e dove acquistarle Stampanti per grandi formati: cosa sono e dove acquistarle ultima modifica: 2017-04-19T15:59:45+00:00 da SP
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento