Entro il 2067 i giapponesi diminuiranno di un terzo

giapponesiCresce l’aspettativa di vita in Giappone dove la percentuale delle persone anziane si porterà al 38% della popolazione nel 2065. E’ quanto emerge dalla relazione dell’Istituto nazionale di Previdenza.

Il rapporto suona un campanello d’allarme: incremento delle spese sociali e dei costi di assistenza in rapporto alla popolazione attiva, destinata a ridursi a causa della bassa natalità e delle politiche restrittive del governo sull’immigrazione. I nipponici diminuiranno del 30% entro il 2067.

Lascia un commento