Roma rende omaggio alla fotografa Vivian Maier

Vivian Maier è un’artista che morì sconosciuta senza che qualcuno si rendesse conto del suo talento. Roma le rende omaggio con la mostra retrospettiva “Vivian Maier. Una fotografa ritrovata” al Museo di Roma in Trastevere sino al 18 giugno.

Vivian non mostrava le sue foto a nessuno

Vivian MaierL’artista ritrasse la vita degli statunitensi del dopoguerra, fermata sulla pellicola nei gesti e nelle occupazioni del quotidiano. L’esibizione ricostruisce il lavoro di una donna il cui genio ha sorpreso il mondo artistico per la capacità di cogliere gli attimi, i dettagli, la luce e le sfumature. Era “tata di mestiere” ma solo “fotografa per vocazione”. Realizzò i suoi scatti senza una formazione specifica.

Fino al 18 giugno l’opera di Maier è in mostra al Museo di Roma in Trastevere con 120 fotografie in bianco e nero realizzate tra gli anni Cinquanta e Sessanta insieme a una selezione di immagini a colori scattate negli anni Settanta, e ad alcuni filmati in super 8 che mostrano come l’autrice si avvicinasse ai suoi soggetti. Visitabile da martedì a domenica 10-20, chiuso lunedì e 1 maggio. La biglietteria chiude alle 19. Approfondimenti sul sito museodiromaintrastevere.it.

Lascia un commento