Melito Porto Salvo. Sequestrati 6 milioni all’infermiere Annunziato Iamonte

Maxi sequestro di beni della Dia di Reggio Calabria per un ammontare di 6 milioni a carico dell’infermiere Annunziato Iamonte, 59 anni di Melito Porto Salvo. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta congiunta del procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero de Raho e del direttore della Dia Nunzio Antonio Ferla. La decisione è stata presa dopo le indagini condotte sull’intero patrimonio dell’uomo, dalle quali sarebbe emersa un’evidente sproporzione tra redditi dichiarati e investimenti effettuati che, secondo gli investigatori, sarebbero di provenienza illecita.

Sarebbe stata accertata la contiguità alla cosca Iamonte, desunta dalle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Filippo Barreca e Rocco Nasone, e l’omessa segnalazione di variazioni patrimoniali alle Fiamme Gialle in quanto sorvegliato speciale. Il sequestro ha riguardato 70 tra fabbricati, appartamenti, cantine e locali, 15 ettari di terreno coltivato, un’auto e rapporti finanziari.

9 su 10 da parte di 34 recensori Melito Porto Salvo. Sequestrati 6 milioni all’infermiere Annunziato Iamonte Melito Porto Salvo. Sequestrati 6 milioni all’infermiere Annunziato Iamonte ultima modifica: 2017-03-31T07:50:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento