Le carte e i segni nella cartomanzia

Ogni qual volta un cartomante inizia a mescolare le carte, chi si trova dall’altra parte del tavolo inizia a farsi mille domande su quali saranno le risposte che otterrà. Quando ci si trova per la prima volta al confronto con un cartomante, si hanno mille pensieri e mille paure senza senso, sulla sua abilità e sulla sua buona intenzione nel fornirci una serie d’informazioni utili a prendere la giusta scelta nel corso della nostra vita.

Per chi ha poca esperienza in questo settore, potrebbe essere utile iniziare a prendere confidenza con carte e indovine grazie a una cartomante gratis al telefono. In questo modo, senza dover spendere nessun euro si ha la possibilità d’iniziare a capire come funziona il rapporto di collaborazione con chi legge le carte. È importante riuscire a fornire una serie di domande chiare e con uno scopo preciso, se si vuole ottenere una risposta chiara e utile. Infatti, se si pongono delle domande vaghe, si potranno ricevere solo delle risposte altrettanto vaghe.

Le carte da gioco sono divise in quattro semi, che nella divinazione, vengono utilizzati per spiegare “l’esperienza” di una certa carta numerata. Ogni seme può essere più facilmente memorizzabile, quando corrisponde ad elementi: terra, fuoco, aria e acqua. Pensate ai simboli, come la prospettiva che ogni carta ha. Dal punto di vista della carta appositamente numerata, offre il suo simbolismo personale, o “opinione”, se volete. Dopo una carta è conosciuta per essere di una certa prospettiva, bisogna guardare il numero che detiene. Ogni numero (così come la carta è come la sua personalità. Se gli elementi sono l’esperienza, allora i numeri sono le storie che la carta deve raccontare, da questa esperienza.

Carte invertite

Quando viene pescata, una carta può essere invertita o no. La posizione di una carta detta spesso il temperamento. Nei Tarocchi, quando invertita, l’energia di quella carta è stata attivata contro se stessa; così il significato diventa un rovesciamento della sua posizione diritta. Con le carte da gioco, l’inversione può essere utilizzata semplicemente come guida per i potenziali aspetti distruttivi oppure per quelli negativi.

Lo spread tarocchi

Ma che cos’è uno spread tarocchi? Uno spread è la connettività tra le schede, come ogni posizione rappresenta un punto di messa a fuoco per le cartee di fluire insieme. Ci sono i numeri indefiniti di spread, ma per la pratica c’è una base diffusa “tre carte”, con cui giocare.
Mischia le carte, mentre ci concentriamo su una domanda o su una persona. Senza guardare, fate tirare fuori le carte che devono rimesse nel mazzo, come si sentono giuste per voi. Dopo, concentratevi di nuovo e tagliate il mazzo, ponendo la nuova pila sopra le altre carte. Scegliete tre carte e mettetele in ordine: 1, passato; 2, presente; 3, futuro. Il passato riguarda il motivo per la lettura, e come la situazione cominciò. La parte del presente indica lo stato attuale delle cose, così come quello che può essere nella mente di una persona. Il futuro indica il potenziale esito; o un eventuale corso di azione.

Quando si utilizzano le carte su qualcun altro, è saggio chiedere loro di mescolare e tagliare il mazzo. Ad alcune persone piace usare la preghiera e la meditazione, prima e dopo una sessione. Sentitevi liberi di sperimentare su qualunque funzioni per voi.

La lettura

E ‘importante per familiarizzare con i significati di carte e gli spread, prima di utilizzarli. Non comprendere, comporterebbe imprecisioni, nonché imbarazzo possibile.
Ci sono molte diverse risorse su Internet, così come nelle librerie, sull’arte e la pratica della cartomanzia. Buon divertimento con le carte e non abbiate paura di provare cose nuove, affidatevi però a chi pratica la cartomanzia online gratis.

9 su 10 da parte di 34 recensori Le carte e i segni nella cartomanzia Le carte e i segni nella cartomanzia ultima modifica: 2017-03-29T08:19:28+00:00 da Mario Locarno
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento