Mutuo prima casa: come fare un preventivo online

Dopo tanti anni di stagnazione il mercato immobiliare incomincia a dare timidi segni di ripresa e anche le banche hanno ricominciato a pubblicizzare i mutui, segno che anche da parte loro è rinato l’interesse per questo strumento fondamentale per il mercato: attraverso mutui anche trentennali, tante famiglie italiane hanno potuto realizzare il sogno di una casa tutta loro, una casa di proprietà. E’ quindi il momento giusto per tante altre famiglie di valutare l’acquisto dell’agognata casa di proprietà. Il primo passo è capire se ci si può permettere di ottenere un mutuo, per quale importo, e a quali costi. Occorre quindi procurarsi un preventivo mutuo prima casa.

Il preventivo mutuo prima casa

Se il mercato è stato fermo, e se le banche hanno “sonnecchiato”, la tecnologia invece non ha mai dormito, e grazie a siti come Mutuiperlacasa.com, i consumatori hanno oggi a disposizione uno strumento velocissimo e semplicissimo per calcolare il preventivo per il mutuo prima casa, confrontando le offerte di ben 40 banche. Basta utilizzare il simulatore, e con pochi semplici dati, è possibile farsi un’idea di quanto costerebbe fare un mutuo per la cifra che ci serve.

Il primo dato necessario per calcolare il preventivo mutuo prima casa è l’ammontare del mutuo, ossia di quanto dobbiamo ricevere in prestito per acquistare l’appartamento dei nostri sogni. Normalmente questa cifra dovrà essere non superiore al 80% del valore della casa acquistata, ed ipotecata, ma ci sono banche che possono arrivare fino al 100%. Nel simulatore è possibile inserire entrambi i valori, quello del mutuo richiesto, e quello del valore dell’immobile che vogliamo acquistare. Tanto più basso è il primo, ossia l’ammontare del mutuo, rispetto al secondo, ossia il valore della casa acquistata, migliori saranno le condizioni che le banche saranno disposte ad offrirci. Questo avviene perché al diminuire della somma richiesta, in rapporto al valore dell’immobile, diminuisce il rischio per la banca.

Come calcolarlo

Un dato fondamentale è anche il nostro reddito mensile, dato che la rata del mutuo non deve superare una certa quota del reddito famigliare. Normalmente la rata non deve essere superiore a un terzo dei redditi mensili. Se abbiamo già altri finanziamenti in corso, la somma di tutte le rate, sia dei finanziamenti che abbiamo già in corso, sia della rata del mutuo che andremmo ad accendere, deve essere inferiore a un terzo del nostro stipendio. Parallelamente è necessario inserire la nostra età: la nostra età attuale influenza la durata massima che può avere il mutuo che vogliamo ottenere. E’ quindi possibile scegliere la forma del mutuo, tra mutuo a tasso fisso, variabile o misto, e si può persino scegliere tra i vari tipi di mutuo a tasso variabile, compreso quello a “rata fissa”, ossia un mutuo che in caso di aumento dei tassi di interesse mantiene invariata la rata, ma allunga automaticamente la durata del mutuo.

Il simulatore di conseguenza svolge due funzioni, da un lato ci permette di capire se possiamo accedere ad un determinato mutuo, e dall’altro, ci permette di confrontare varie offerte, e metterle in ordine in base al costo della rata mensile. Anche la finalità del mutuo, che può essere di vari tipi (prima casa, seconda casa, liquidità, surroga, sostituzione+liquidità, ristrutturazione, costruzione), va a modificare le condizioni che ci possono essere offerte. Non mancano indicazioni su alcune spese come le spese di istruttoria e il costo della perizia dell’immobile. Cliccando su Verifica Fattibilità, accediamo ad una schermata in cui dobbiamo inserire alcuni elementi in più, utili alla banca, per verificare se l’operazione è effettivamente fattibile, ricevendo un riscontro in brevissimo tempo. Come dicevamo all’inizio, se il mercato è stato fermo, grazie alla tecnologia, ed in particolare a Mutuiperlacasa.com, il modo di rapportarsi alle banche è cambiato tantissimo: il consumatore ha ora la massima opportunità di scelta e la massima possibilità di confronto. Comprare casa con un mutuo non sarà più come prima.

9 su 10 da parte di 34 recensori Mutuo prima casa: come fare un preventivo online Mutuo prima casa: come fare un preventivo online ultima modifica: 2017-03-28T16:57:07+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento