Reggio Calabria. Estorsione continuata sui dipendenti ai domiciliari un imprenditore

Le Fiamme Gialle reggine hanno verificato che l’amministratore unico di una società di capitali (operante nel commercio al dettaglio di alimentari) faceva leva sulla condizione di bisogno di 3 dipendenti, costringendoli a sottoscrivere buste paga riportanti somme di denaro superiori a quelle in realtà pagate.

I militari di Reggio Calabria hanno tratto in arresto l’uomo con l’accusa di estorsione continuata ai danni di propri lavoratori dipendenti. L’indagato è stato posto agli arresti domiciliari.

Lascia un commento