Monza. Documenti falsi per il permesso di soggiorno 11 misure cautelari

Ad essere attenzionati dalla Procura di Monza un commercialista e i titolari di ditte fittizie in cui assumere gli stranieri. Sono 11 le misure cautelari. In totale sono 171 le persone indagate su una presunta associazione che avrebbe favorito l’immigrazione clandestina e la permanenza illegale in Italia.

La permanenza nel nostro Paese era assicurata dalla creazione di documenti falsi da presentare per l’istanza del permesso di soggiorno.

Lascia un commento