A Sanremo vince la “banalità” di Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani

Un Festival così deludente da interrogarsi ancora una volta di più sull’efficacia reale della kermesse canora italiana. L’edizione 67° sanremese vede trionfare Francesco Gabbani con Occidentali’s Karma. Subito dietro Fiorella Mannoia con Che sia benedetta (la migliore delle finaliste). Terzo Ermal Meta con Vietato morire. Alla Mannoia il Premio della Sala Stampa Radio-Tv-Web Lucio Dalla – Sezione Campioni. La cantante ha ottenuto 37 preferenze. Secondo posto per Francesco Gabbani con 27 voti, terzo Ermal Meta con 24.

Ermal Meta si è aggiudicato il premio della critica. Dopo la vittoria nella serata delle cover, Ermal Meta si porta a casa un altro riconoscimento ambito (il premio Mia Martini – sezione campioni). Meta ha avuto 37 voti e ha preceduto Fiorella Mannoia con 32 preferenze e Paola Turci con 15.

“Non me l’aspettavo, non me lo aspettavo davvero”

Sono le parole di Gabbani cariche di “sincerità” per un successo “immeritato”. “Che gioia, ma devo ancora realizzare. E’ stato un anno intenso, emozionante. Questa è un’altra soddisfazione, spero di riuscire a gestirla dal punto di vista emotivo”. Gabbani accederà all’Eurovision Song Contest.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Sanremo vince la “banalità” di Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani A Sanremo vince la “banalità” di Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani ultima modifica: 2017-02-12T03:00:37+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento