L’Ungheria “chiuderà” i profughi in container al confine con la Serbia

Ancora una violazione dei diritti umani in piena Europa. Budapest ha in programma di stipare i profughi che giungono in Ungheria in centri dotati di mega container. I ghetti saranno collocati al confine con la Serbia e sorvegliati dalla Polizia.

A dare l’annuncio choc è stato il vice premier Janos Lazar. I migranti rimarranno nelle strutture per tutte le procedure della richiesta di asilo. Nei container saranno “rinchiusi” fino a 300 profughi.

Lascia un commento