A Ladispoli e Cerveteri sequestrati beni per 30 milioni a 5 famiglie rom

Il maxi sequestro è stato operato dalla Dia capitolina insieme ai Carabinieri e le Fiamme Gialle. Il provvedimento è stato eseguito a Ladispoli e Cerveteri. Sotto chiave beni per un ammontare di 30 milioni.

Famiglie Sinti

I beni sono stati sequestrati a 5 famiglie Sinti che devono rispondere di associazione per delinquere. Gli indagati sono legati da vincoli familiari e hanno diversi precedenti penali. I nuclei familiari sono operativi sia nel Lazio che in note località turistiche italiane ed estere.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin