Formula 1. La Ferrari interessata ad una quota

A confermarlo Sergio Marchionne in una conference call con gli analisti. Il presidente della Ferrari ne ha discusso con Liberty Media, la multinazionale USA che ha comprato i diritti da Ecclestone.

L’ad del Cavallino ha precisato che sarebbe non oculato fare investimenti senza un quadro definito di quanto accadrà dopo il 2020, quando finirà l’efficacia del “patto della concordia” sottoscritto dalle scuderie di Formula 1.

Lascia un commento