In arrivo il Bonus Stradivari 2017 per l’acquisto di strumenti musicali

Anche quest’anno il Parlamento ha deciso di introdurre un bonus una tantum sull’acquisto di strumenti musicali, dedicato agli studenti dei conservatori e degli istituti musicali. Un’agevolazione che ripropone un’iniziativa dell’anno scorso, pensata per incentivare la cultura musicale in Italia.

Ma iniziamo con ordine: cos’è esattamente il Bonus Stradivari? Il Bonus Strumenti Musicali è un’agevolazione una tantum introdotta per la prima volta nel 2016 e, visto il successo, rinnovata anche per il 2017. Istituita dal Parlamento come agevolazione statale, il Bonus è stato introdotto per incentivare la cultura musicale in Italia, aiutando i giovani studenti di musica ad acquistare il proprio strumento.

Come funziona il Bonus Stradivari 2017

Il Bonus Stradivari 2017, rispetto a quello dell’anno scorso, amplia la platea dei beneficiari e modifica le modalità di applicazione. Possono accedere al Bonus le seguenti categorie di persone:

  • Gli studenti dei licei musicali
  • Gli studenti dei Conservatori, degli ISSM, e di tutti gli istituti abilitati a rilasciare titoli di Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM)

Tuttavia, all’interno di queste categorie figurano delle eccezioni. Non possono beneficiare del Bonus 2017:

  • Le persone che ne hanno usufruito nel 2016
  • Gli studenti di composizione, direzione orchestrale o canto
  • Gli studenti che desiderano acquistare software musicali o impianti di amplificazione

Come funziona il Bonus? L’agevolazione garantisce un contributo pari al 65% del costo dello strumento da acquistare, fino a un massimo di 2.500 euro. La quota eccedente questi limiti deve essere versata dall’acquirente.

Come beneficiare del Bonus Stradivari 2017

Non appena il Bonus sarà attivo – vedremo quando nel prossimo paragrafo – sarà possibile richiederlo seguendo questi passaggi:

  1. Chiedi un certificato di iscrizione al tuo Istituto, con indicati nome e cognome dello studente, codice fiscale, corso di iscrizione e anno di frequenza. Nel certificato è anche obbligatorio indicare lo strumento musicale che si desidera acquistare con il Bonus: attenzione, perché lo strumento deve essere coerente con il corso frequentato.
  2. Al momento dell’acquisto dello strumento musicale, consegna il certificato al venditore. In questo modo puoi usufruire del Bonus immediatamente, nella forma di sconto sul prezzo dello strumento.
  3. Ricordati di conservare lo scontrino o la fattura dopo l’acquisto, in caso di accertamenti successivi da parte dell’Agenzia delle Entrate. Conserva anche una copia del certificato di iscrizione al tuo Istituto.

Quando è possibile richiedere il Bonus Stradivari?

Sebbene il Parlamento abbia già approvato il Bonus Stradivari 2017, prima che questo sia operativo è necessario attendere il Decreto Attuativo da parte dell’Agenzia delle Entrate, cosa che dovrebbe avvenire a inizio Febbraio. Soltanto dopo questo step sarà possibile richiedere il Bonus.

Intanto sono stati pubblicati i dati riguardanti le adesioni 2016: l’anno scorso hanno richiesto l’agevolazione 11.758 studenti. Una partecipazione piuttosto vasta, che si prevede riconfermata e superate per l’edizione del 2017.

 

Scopri di più su questa pagina

 

 

9 su 10 da parte di 34 recensori In arrivo il Bonus Stradivari 2017 per l’acquisto di strumenti musicali In arrivo il Bonus Stradivari 2017 per l’acquisto di strumenti musicali ultima modifica: 2017-02-01T14:08:37+00:00 da Pietro Poli
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento