Arezzo. Ventisette bambini intossicati dal monossido di carbonio a una festa

E’ accaduto a Sant’Andrea a Pigli di Arezzo. I bambini tra i 10 e gli 11 anni, tranne 1 di 1 anni e mezzo, si trovavano in una sala della parrocchia della chiesa dove si stava tenendo il ritrovo, riscaldata da stufe a gas. In 27 sono stati ricoverati e sottoposti a terapia. Nessuno è in pericolo di vita. Sono stati intossicati dal monossido di carbonio. Gli altri piccoli hanno accusato sintomi lievi e non sono dovuti andare in ospedale.

I fatti

Due undicenni e il piccolo di un anno e mezzo hanno avvertito nausea e mal di testa perdendo per pochi istanti conoscenza. I genitori hanno chiamato il 118 che li ha trasportati al pronto soccorso di Arezzo. Qui i medici della pediatria si sono resi conto che la concentrazione di monossido di carbonio nell’emoglobina era alta e li hanno trasferiti all’ospedale  Careggi di Firenze per essere curati in camera iperbarica.

Altri venti bambini sono stati ricoverati in pediatria ad Arezzo dove sono stati sottoposti ad ossigenoterapia.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento