Serie A Lazio – Crotone, sconfitta dei calabresi ad un minuto dal termine. Si allontana la possibilità di salvezza

E la storia si ripete, anche contro la Lazio non cambia il cliché del Crotone che sa come tenere a bada gli avversari, anche d’alta classifica, fino a pochi minuti dal termine ma poi crolla quando c’è da soffrire e nei giocatori deve emergere l’esperienza, la tenacia e la fisicità. Il gol subito al minuto ottantanove è la cartina tornasole di ciò che sta accadendo alla squadra del tecnico Nicola in questo campionato. Nel calcio mai dire mai finché la logica pitagorica non si è espressa, ma con nove punti in classifica raggiungere la salvezza adesso è un’impresa ardua che per essere concretizzata occorre un diverso Crotone da allestire in occasione del calciomercato.

Mancava tra i pali lo squalificato Cordaz sostituito da Festa e non essendo ancora utilizzabili Mesbah (impegnato nella Coppa Africa, Tonev (operato al menisco), contro la Lazio confermati i novi/undicesimi rispetto alla formazione schierata ad Udine prima della pausa natalizia non essendo schierati inizialmente il difensore Rosi e l’esterno Palladino sostituiti rispettivamente da Sampirisi e Stoian.

Causa le molte assenze tra i biancocelesti quali i centrocampisti Anderson e Lulic squalificati, il difensore Lukaku (infortunio alla caviglia), gli attaccanti Keita (impegnato nella Coppa Africa) e Djordjevic (influenzato), mister Inzaghi ha rivoluzionato lo schieramento sconfitto (3-0) contro l’Inter la precedente giornata ed al posto degli assenti Hoedt, Radu, Lombardi, Luis Alberto.

È il solito primo tempo del Crotone per niente timoroso di fronte ai più quotati avversari. La coppia difensiva Ferrari, Ceccherini ha saputo controllare bene il duo Immobile, Lombardie. Sampirisi, Martella, difensori esterni, hanno concesso poco a Parolo e Luis Alberto. Il voto più alto con riferimento al primo tempo spetta a Festa per essersi messo in evidenza al minuto ventiquattro respingendo in angolo un pallone che stava per insaccarsi. Il tiro era stato effettuato da Immobile. Il rigore concesso al ventottesimo per fallo fuori dall’area di Stoian non è stato concretizzato in gol da Biglia che ha mandato il pallone sulla traversa. Ancora Festa con i piedi respinge un altro pallone che si poteva insaccare calciato da Parolo. Il Crotone non si scompone e mette in difficoltà la Lazio in ripartenza. Al minuto trentasei Falcinelli sbaglia da dentro l’area una facile occasione per portare in vantaggio la propria squadra. Festa in evidenza al trentanovesimo minuto deviando in angolo il pallone.

Conclusione dei primi quarantacinque minuti più uno di recupero ben giocato dai pitagorici in ogni parte del campo. La coppia di centrocampo, Barberis, Crisetig, ha saputo contrastare le giocate avversarie e rilanciare quelle dei propri compagni. Sacrificio nel rientrare a difesa della propria area da parte di Falcinelli e Stoian.

Ripresa che il Crotone cede completamente agli avversari tant’è che trascorrono gran parte del tempo nella metà campo rossoblù. Riuscire a mantenere inviolata la porta in queste condizioni diventava sempre più difficile ma grazie alla buona giornata di Festa si giungeva al minuto ottantanove quando Immobile, tutto solo, ha potuto battere il portiere ospite. Rabbia e sconforto sui volti dei giocatori del Crotone per l’ennesima delusione. Si chiude con un solo punto conquistato (pareggio con la Fiorentina) il percorso esterno dei pitagorici nel girone d’andata.

Gran parte del materiale umano a disposizione di Nicola è competitivo, ciò che manca è l’esperienza di sapere controllare i minuti finali della partita.

Per la Lazio si è trattato di una vittoria non meritata ma che ha saputo cogliere quando si è presentato l’occasione con Immobile, l’uomo che non aveva brillato nel corso della partita. Poco produttiva la presenza di Palladino ma Stoian non stava brillando finché in campo.

Lazio         1

Crotone     0

Marcatore: Immobile 89°

Lazio (4-3-3): Marchetti, Basta, De Vris, Hoedt, Radu, Parolo, Biglia (Rossi), Milinkovic, Luis Alberto (Cataldi), Immobile, Lombardi (Kishna). All. Inzaghi

Crotone(4-4-1-1): Festa, Sampirisi, Ceccherini, Ferrari, Martella (Simy), Dohden, Barberis, Crisetig, Stoian (Palladino), Trotta (Rosi), Falcinelli. All.Nicola

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli

Coll. Elenito di Liberatore – Marco Zappatore

Quarto giudice: Mauro Tonolini di Lecce

Add.1 Marco Guida – Add.2 Davide Ghersini

Ammoniti: Lombardi, Festa, Rohden, Immobile

Angoli: 13 a 0 per la Lazio

Recupero: 1 e 5 minuti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie A Lazio – Crotone, sconfitta dei calabresi ad un minuto dal termine. Si allontana la possibilità di salvezza Serie A Lazio – Crotone, sconfitta dei calabresi ad un minuto dal termine. Si allontana la possibilità di salvezza ultima modifica: 2017-01-08T17:34:58+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento