Lisbona. Tre giorni di lutto nazionale per la morte di Mario Soares

L’esecutivo ha proclamato 3 giorni di lutto nazionale da lunedì. Il Premier Antonio Costa ha affermato che con Mario Soares il Portogallo ha perso “qualcuno di insostituibile per la nostra democrazia”.

Mario Soares si è spento a Lisbona all’ospedale della Croce Rossa dove si trovava dal 13 dicembre. Era in coma. Aveva 92 anni.

Padre del Portogallo moderno

Il socialista ha lottato per la democrazia contro il regime (1974) e l’integrazione europea attraverso una militanza politica lunga 4 decenni. E’ stato ministro degli Esteri, capo del governo, presidente della Repubblica dal 1986 al 1996, e deputato europeo.

Lascia un commento