Cosenza. Rapina alla gioielleria Stroili individuati gli autori: Francesco e Sinibaldo Vincenzo De Grandis

E’ finita in fretta la fuga dei presunti rapinatori entrati in azione nella gioielleria Stroili di corso Mazzini Cosenza. Fermato i fratelli Francesco e Sinibaldo Vincenzo De Grandis di Castrolibero di 25 e 29 anni.

Con il volto in parte travisato, di cui uno armato con un grosso coltello da cucina, si sarebbero introdotti all’interno del negozio trafugando dei preziosi. Uno dei 2 rapinatori avrebbe bloccato la titolare tirandola per un braccio e puntandole il coltello alla gola. Il ladro avrebbe strappato dal collo della donna le chiavi delle vetrine che contengono i gioielli. Durante la colluttazione sia la donna che il rapinatore sono rimasti feriti ad una mano. Subito dopo i banditi si sono dileguati.

Subito individuati

Attraverso i video della sorveglianza è stato tracciato un identikit. I 2 presunti rapinatori sono stati rintracciati in via Popilia e fermati dopo un breve inseguimento. Avrebbero cambiato abiti ma la ferita sulla mano di uno dei rapinatori è stato l’elemento che li avrebbe inchiodati alle responsabilità. Parte della refurtiva era già stata recuperata a poca distanza dalla gioielleria.

Fermo non convalidato

Il loro fermo non è stato però convalidato. Per la Procura di Cosenza non sussiste il pericolo di fuga dei due fratelli.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin