Maierato. Banca di credito cooperativo 16 indagati per appropriazione indebita

Terremoto giudiziario nel piccolo centro alle porte di Vibo Valentia. Ben 16 soggetti sono stati iscritti nel registro degli indagati della Procura in relazione ad un fascicolo sui vertici dell’ex Banca di credito cooperativo di Maierato, prima che la Banca aderisse alla Bcc del Vibonese con la fusione con la Bcc di San Calogero. Gli indagati devono rispondere di appropriazione indebita.

Contestata una somma di 1.5 milioni di euro

L’appropriazione indebita riguarderebbe un ammontare di 1.5 milioni di euro. Viene contestata la violazione del Testo unico del sistema bancario. Indagati i vertici dell’Istituto: direttore generale, Cda e collegio sindacale. Notificato il provvedimento di conclusione delle indagini.

A diverso titolo e con ruoli differenti avrebbero favorito linee di credito ad alcune società appartenenti a 2 componenti del Cda e del collegio sindacale.

Accertamenti della Guardia di Finanza

Le Fiamme Gialle hanno setacciato atti e documenti per verificare presunte irregolarità emerse nel corso di un’ispezione della Banca d’Italia, i cui esiti erano stati poi trasmessi alla locale Procura.

Lascia un commento