Santa Maria Capua Vetere. Romeno rinchiude e violenta giovani donne

Lo straniero di 23 anni è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata, lesioni personali, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. Il ventenne è stato denunciato da 2 donne. E’ stato arrestato dai Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere.

Si è guadagnato la fiducia delle donne

Il romeno si è guadagnato la fiducia delle donne e le ha ospitate per poi rinchiuderle e aggredirle. Per una delle 2 vittime sono stati accertati abusi sessuali.

Nel primo caso – a maggio e giugno 2016 – la donna, dopo un periodo di convivenza con il ragazzo, ha iniziato ad essere vittima di abusi e violenze, nonostante fosse incinta. Non poteva avere alcun contatto, nemmeno telefonico, con amici e familiari e le erano state vietate persino le visite ginecologiche. Al momento del parto era in pessime condizioni di salute e sul volto portava i segni della violenza. Dopo l’ennesimo abuso, la ragazza è riuscita a fuggire e a chiedere aiuto.

La seconda vittima, una romena minorenne, dopo aver convissuto con il ventenne, era stata segregata in una delle stanze della sua abitazione e qui violentata diverse volte sotto la minaccia di un coltello. Più volte è stata anche bruciata con le sigarette. Una distrazione dell’arrestato ha consentito alla ragazzina di fuggire.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin