Roma. Altra tegola sulla Raggi bocciata la manovra di bilancio 2017-2019

Così non va. L’esperienza grillina a Roma rischia di trasformarsi nella fine politica di Beppe Grillo. Dopo gli scandali giudiziari, arriva il caos sul Bilancio. L’organismo di revisione finanziaria del Campidoglio ha bocciato la manovra 2017-2019 voluta dal sindaco Virginia Raggi.

“A casa a casa”

A chiederlo a gran voce in aula il Partito di Matteo Renzi. Il documento bocciato dall’Oref è quello che la giunta aveva vantato come il primo bilancio capitolino, approvato entro i tempi di legge. Il testo va riscritto.

“Ex ragioniere Comune li aveva avvisati”

“L’ex ragioniere generale Stefano Fermante li aveva avvisati ma la giunta Raggi ha sottovalutato la vicenda”. A denunciarlo il segretario dell’Aula Giulio Cesare, il consigliere di opposizione Alessandro Onorato della Lista Marchini. Fermante si è dimesso lanciando l’allarme sullo stato delle Finanze romane.

Lascia un commento