Brindisi. Prodotti deteriorati nei pasti della mensa degli ospedali 18 indagati

Il pm Giuseppe De Nozza, della procura della Repubblica di Brindisi, a conclusione di indagini condotte dai Nas dei Carabinieri di Taranto, ha disposto un avviso di conclusione delle indagini preliminari e contestuale informazione di garanzia nei confronti di 18 persone, tra cui i vertici della società Gemeaz Elior Spa che ha sede legale a Milano, società che gestisce il servizio di ristorazione dei presidi ospedalieri di Brindisi ed Ostuni.

L’accusa

L’accusa è di frode nell’esecuzione di un contratto di pubblica fornitura. Tra gli indagati, oltre ai legali rappresentati dell’azienda compaiono i responsabili di zona, i responsabili del servizio qualità e i direttori dei centri cottura che si sono avvicendati a partire dall’anno 2008.

Lascia un commento