Berlino. Il camion usato per la strage è partito dall’Italia

Il mezzo pesante è andato a forte velocità sulla Breitscheidplatz provenendo dalla stazione dello Zoologischer Garten. Ha investito le casette di legno del mercatino e berlinesi e turisti.

La Breitscheidplatz

Il teatro dell’attentato è vicino alla Kurfuerstendamm, la via principale dello shopping e del Kadewe, il grande magazzino di Berlino e di fianco all’Europa Center, uno dei più noti e storici centri commerciali della città.

Camion partito dall’Italia

Il mezzo usato per la strage (9 vittime e oltre 130 feriti) ha targa polacca ed è partito dall’Italia per fare rientro in Polonia. Doveva fare sosta a Berlino per consegnare il carico ed il conducente, cugino del proprietario dell’azienda di trasporti polacca, aveva detto di volersi fermare per la serata. Ci sono forti sospetti che il mezzo si stato rubato nel corso del viaggio.

Camionista rapito

L’azienda di trasporto polacca ritiene che il tir sia stato rubato e il suo camionista rapito. I mezzo trasportava ponteggi di acciaio dall’Italia e avrebbe dovuto scaricarli martedì mattina a Berlino. L’azienda ha sede a Stettino.

Lascia un commento