Scalata ostile dei francesi di Vivendi: sono al 20% del capitale di Mediaset

La situazione sembra sfuggire di mano. I transalpini di Vivendi hanno dichiarato guerra a Mediaset. La società ha rastrellato il 20% del capitale della holding della famiglia Berlusconi.

Il Governo vigila

La questione preoccupa e non poco dal momento che Mediaset è un patrimonio italiano. Il Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda ha timidamente sostenuto che il Governo Gentiloni “monitorerà con attenzione l’evolversi della situazione”.

Mediaset si difenderà

“Ci difenderemo” ha garantito il presidente Mediaset Fedele Confalonieri . “Non abbiamo alcuna intenzione di lasciare che qualcuno provi a ridimensionare il nostro ruolo di imprenditori. Vivendi ha avuto l’opportunità, con l’accordo strategico firmato nello scorso aprile, di avviare con Mediaset una collaborazione che si preannunciava proficua per entrambi i gruppi” ha dichiarato Silvio Berlusconi.

Operazione ostile

Per l’ex Cavaliere “l’acquisto di azioni Mediaset non concordato preventivamente non può essere considerato altro che un’operazione ostile”. La holding ha comunicato di aver arrotondato, tra acquisti e diritti di acquisto, la propria quota in azienda portandosi al 38,266% del capitale, il 39,775% senza considerare le azioni proprie.

Lascia un commento