Brindisi. Omicidio di Antonio Presta e interessi della Scu 58 arresti

Maxi blitz dei Carabinieri di Brindisi. In manette 58 persone ritenuti affiliati alla Scu (Sacra Corona Unita). Devono rispondere a vario titolo di: associazione mafiosa, concorso in omicidio, traffico illecito di sostanze stupefacenti, porto e detenzione illegali di arma da fuoco e spaccio di sostanze stupefacenti.

Omicidio Presta

L’inchiesta ha riguardato anche l’omicidio di Antonio Presta, figlio di un collaboratore di giustizia, assassinato a San Donaci il 5 settembre 2012.

Lascia un commento