Milano. Fondi per promuovere l’attività sportiva svolta da associazioni senza fini di lucro

Palazzo Marino ha stanziato 900 mila euro a sostegno dell’attività di base destinando contributi ad: associazioni, società sportive o organismi affiliati al CONI o agli Enti di promozione sportiva da esso riconosciuti o affiliati al CIP, il Comitato Italiano Paralimpico.

I contributi

Saranno erogati fino all’esaurimento del fondo. Le risorse copriranno fino alla metà delle spese documentate necessarie allo svolgimento dell’attività sportiva continuativa, per un massimo di 5 mila euro. Saranno ammesse le spese sostenute nel periodo compreso dall’1 gennaio al 31 dicembre 2016.

Tra le voci finanziabili: le spese per affitto di strutture o impianti, di abbigliamento sportivo; le spese per l’affiliazione o il tesseramento all’organismo richiedente, per polizze assicurative e per noleggio di veicoli di viaggio per le trasferte delle squadre. Non sono ammissibili spese il cui pagamento sia stato effettuato in contanti per importi superiori a mille euro né effettuate per l’acquisto di attrezzature sportive.

Nel caso in cui il fondo complessivo a disposizione non dovesse essere sufficiente a soddisfare tutte le domande presentate, la percentuale delle spese da coprire verrà in proporzione ridotta per accogliere tutte le domande.

Per i concessionari di impianti di proprietà comunale, l’erogazione del contributo sarà subordinata alla documentata presenza nell’impianto di defibrillatore funzionante e di personale formato per l’utilizzo.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il 13 gennaio 2017 fino alle 15.45.

Non verranno accettate le domande di soggetti che abbiano debiti o contenziosi con il Comune di Milano, quote associative o di partecipazione a corsi superiori a 500 euro, che abbiano riportato condanne per illecito sportivo o per l’uso di sostanze dopanti.

Lascia un commento