Venezia. Facevano prostituire le loro connazionali arrestate due cinesi

Dieci misure cautelari eseguite dai Carabinieri lagunari a carico degli appartenenti ad un’organizzazione specializzata nello sfruttamento della prostituzione. Nel giro erano coinvolte donne cinesi, in Italia senza permessi.

Operazione tra Lombardia e Veneto

L’operazione ha interessato i territori di Milano, Brescia, Bergamo e Venezia. Sono stati sequestrati beni, tra appartamenti e auto, per un valore di oltre un milione di euro. Al vertice del gruppo c’erano 2 donne cinesi e i loro conviventi italiani.

Lascia un commento