Arta Terme, pirata della strada investe e uccide lo chef pugliese Mariagrazia Redavid

Mariagrazia Redavid, 65 anni, è deceduta a seguito delle ferite riportate dopo essere stata travolta da un pirata della strada ad Avosacco lungo la strada che collega Arta Terme e Piano d’Arta.

La vittima abitava nella zona

La sessantenne udinese era scesa da un autobus dopo una gita e stava camminando in solitaria lungo la strada quando è giunta l’auto che l’ha investita, andando poi via senza prestare soccorso. I Carabinieri hanno trovato alcuni pezzi dell’auto. Il pirata della strada ha le ore contate.

La donna era rientrata ad Arta Terme

Aveva effettuato una gita a Marano. L’autobus ha lasciato la vittima e una sua amica in via Carducci, strada comunale che dalla statale 52 Bis porta a Piano d’Arta, nella frazione di Avosacco, non distante dall’albergo Trieste.

La salma è stata trasportata alla camera mortuaria dell’ospedale civile di Tolmezzo.

Mariagrazia Redavid era di origini pugliesi

Emigrata in Lussemburgo ha conosciuto Mario Contin, con il quale si è sposata. Dopo 30 anni di lavoro all’estero, la coppia, che nel frattempo ha avuto un figlio, Massimo, che lavora in Cartiera a Tolmezzo, è rientrata in Italia.

Per un ventennio la donna ha lavorato all’Albergo Salon di Piano d’Arta, sino a divenire aiuto chef del noto ristorante.

9 su 10 da parte di 34 recensori Arta Terme, pirata della strada investe e uccide lo chef pugliese Mariagrazia Redavid Arta Terme, pirata della strada investe e uccide lo chef pugliese Mariagrazia Redavid ultima modifica: 2016-10-24T03:13:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento