Incidente sulla Brescia-Iseo-Edolo morto Nicola Franchini, in coma un collega

Aperta un’inchiesta dalla Procura sull’incidente lungo la tratta Brescia-Iseo-Edolo. A perdere la vita Nicola Franchini, operaio di 34 anni, rimasto schiacciato dal materiale che stava trasportando a bordo di una motrice. Gli altri 2 colleghi sono in ospedale. Uno di loro è in coma farmacologico.

Incidente ferroviario tra Rodengo Saiano e Castegnato

Il vagone che trasportava binari si è mosso e ha investito la motrice. Coinvolti 2 operai di 34 e 58 anni. Franchini è morto e il cinquantenne è rimasto ferito. Coinvolto anche un terzo addetto. I bresciani stavano viaggiando a bordo di una motrice che trasportava un carrello carico di materiale. Il carrello si è staccato e i 3 operai sono stati schiacciati da binari e travi di legno che trasportavano.

Morto un dipendente di Ferrovienord

La società ha nominato una commissione di inchiesta interna. La ricostruzione di quanto accaduto è al vaglio della Polfer mentre la Procura di Brescia ha aperto un’inchiesta con il sostituto procuratore Carlo Pappalardo. Il presidente di Ferrovienord Andrea Gibelli intende visitare l’operaio ricoverato agli Spedali Civili di Brescia ed esprime “profondo cordoglio e massima vicinanza alla famiglia della persona deceduta”.

Lascia un commento