San Paolo, due milioni alla ventesima edizione del Gay Pride

L’edizione 2016 punta a sostenere la proposta di legge federale che permetterebbe ai cittadini brasiliani di scegliere l’orientamento sessuale preferito “che corrisponda o meno a quello registrato alla nascita”, delegando allo Stato la copertura dei costi delle operazioni per il cambio di sesso.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin