Atella, vecchi rancori alla base dell’omicidio di Attilio Muriello

L’omicidio che ha sconvolto il piccolo centro lucano, avvenuto nei pressi di un bar ad Atella, potrebbe avere come movente vecchi rancori. Al momento i Carabinieri sono ancora alla ricerca dell’uomo che ha sparato alcuni colpi di pistola, uccidendo Attilio Muriello. Sono stati istituiti posti di blocco e i militari della Compagnia di Melfi e del Comando provinciale di Potenza hanno anche ascoltato diverse persone. Ma al momento nessuna traccia del presunto killer dell’uomo di 51 anni.

I due uomini avrebbero litigato nel bar poi Muriello è rimasto nelle vicinanze, mentre l’altro si sarebbe allontanato per ritornare poco dopo con la pistola con cui ha sparato. Colpito alle gambe, il cinquantenne è riuscito a fare anche alcuni metri ma poi è morto, probabilmente a causa della recisione della arteria femorale. L’altro uomo, invece, è scappato facendo perdere le sue tracce.

9 su 10 da parte di 34 recensori Atella, vecchi rancori alla base dell’omicidio di Attilio Muriello Atella, vecchi rancori alla base dell’omicidio di Attilio Muriello ultima modifica: 2016-04-27T18:26:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento