Belgioioso, “Amico mio atto II” eseguiti 14 provvedimenti cautelari

97

arresti carabinieriA conclusione di un’indagine su furti di macchine operatrici, trattori e mezzi pesanti, i Carabinieri avevano rinvenuto a Torre d’Arese, a casa di uno degli arrestati, mezzo kg di marijuana. Dalls coperta è partita l’operazione, “Amico mio atto II”, che ha fatto scattare l’esecuzione di 14 provvedimenti cautelari di cui 5 in carcere, 6 agli arresti domiciliari, 2 con obbligo di dimora e uno con obbligo di firma.

Una gang composta da italiani e albanesi, che aveva base operativa in provincia di Pavia, in un bar di Belgioioso – arrestati il gestore e la moglie -, con le consegne a Broni, anche se la destinazione della droga – marijuana, hascisc e cocaina – era sia il Pavese che la zona di Castellanza.. Nel corso dei 4 mesi d’indagine erano già scattati 7 arresti in flagranza di reato, con il sequestro di oltre 10 chili di marijuana, 220 grammi di cocaina e di circa un etto di hascisc.

L’inchiesta è diretta dal procuratore della Repubblica di Pavia, Mario Venditi. Le indagini sono state condotte dal Nucleo investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Pavia, comandato dal colonnello Fabio Cairo.