Fiji, sale a 10 il numero delle vittime del ciclone Winston

Le agenzie umanitarie lanciano l’allarme per il timore di una crisi sanitaria. Le forniture d’acqua potabile sono bloccate, così come le comunicazioni. Il premier Bainimarama ha dichiarato lo stato di emergenza per 30 giorni. Sette pescatori sono ancora dispersi in mare.

“Ci sono forti preoccupazioni che il bilancio dei morti cresca ancora” dice Raijeli Nicole, direttrice regionale di Oxfam per il Pacifico. Sbloccati aiuti da Australia e Nuova Zelanda.

Lascia un commento