Vicenza, le mostre di Illustri Festival chiudono a 47 mila visitatori

Sipario in Basilica Palladiana, a Palazzo Chiericati e a Palazzo Leoni Montanari sulle tre mostre di Illustri Festival, l’evento – organizzato dall’associazione Illustri, con l’assessorato alla crescita del Comune di Vicenza e con il sostegno di Gallerie d’Italia-Palazzo Leoni Montanari, Fondazione Adone e Rina Maltauro, Beltrame srl – che ha fatto di Vicenza la capitale italiana dell’illustrazione, calamitando su di sé l’attenzione di decine di migliaia di appassionati, curiosi e addetti ai lavori.
Bilancio straordinario per le mostre Illustri: l’ultimo giorno di apertura (domenica 31) ha calamitato, da solo, 2.850 visitatori.
Dall’apertura, a inizio di dicembre, fino a domenica 31 gennaio, i visitatori che hanno ammirato le illustrazioni nelle tre sedi sono stati 46.875 (Basilica Palladiana 33700 circa, Palazzo Chiericati 6200 circa, Palazzo Leoni Montanari 7000 circa), cui si sommano le 440 persone che hanno contemplato le preziose “Mappe” di Francesco Poroli e le “Bici” di Riccardo Guasco, riunite nella mostra allestita nella sede dell’agenzia di viaggi Zeppelin-Girolibero.
“E’ stata per noi una scelta coraggiosa che ci ha premiato, un investimento che ha pagato, visti gli ottimi risultati in termini di consenso – ha sottolineato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci -. La prima edizione di Illustri, fin da subito così fortunata, poteva essere stata un fatto isolato. Ci abbiamo creduto, lavorato, investito, creando, con gli organizzatori e la preziosa partnership di Palazzo Leoni Montanari e degli sponsor, le condizioni per costruire una edizione, questa, che fosse il vero banco di prova. Il successo straordinario di questi mesi ci permette di rispondere a quella domanda: sì, ha senso lavorare su questo tema, perché era ora che il mondo dell’illustrazione italiana, e non solo, venisse celebrato nella sua ampiezza e articolazione. Non si era fatto fin qui. E ora Vicenza, dopo questa edizione, che è di fatto la prima a pieno regime, può davvero vedere certificato il proprio essere divenuta capitale italiana dell’illustrazione. L’obiettivo per il futuro è crescere ulteriormente in vista della prossima edizione, che aprirà a settembre 2017”.
Tra il pubblico che ha affollato i luoghi del Festival, tanti professionisti (concentrati soprattutto nei giorni inaugurali, dal 4 all’8 dicembre), ma anche semplici appassionati e tanti vicentini che, avvicinatisi per la prima volta al mondo dell’illustrazione in occasione della prima mostra Illustri, ora cominciano a familiarizzare con quest’arte.
Provenienti dalla gran parte delle regioni italiane, Veneto ovviamente in primis, poi soprattutto Lombardia, Piemonte e Emilia Romagna, ma anche visitatori che hanno organizzato weekend e pernottato in città, provenienti da Toscana, Roma, Napoli, Sicilia.
Illustri Festival, la biennale di illustrazione, tornerà nel 2017.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, le mostre di Illustri Festival chiudono a 47 mila visitatori Vicenza, le mostre di Illustri Festival chiudono a 47 mila visitatori ultima modifica: 2016-02-02T01:36:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento