Roma, è Luca Campanile l’uomo che girava a Termini con un fucile giocattolo

Stupito per quanto accaduto. Si definisce così il pizzaiolo di 44 anni che, involontariamente, ha fatto scattare l’allerta terrorismo. “Se l’avessi immaginato non l’avrei portato. Mi è venuto da ridere, mi è sembrata un’esagerazione”. Sono le parole pronunciate dal quarantenne a Sky Tg24. Si tratta di Luca Campanile, l’uomo che ieri sera ha scatenato il panico alla stazione Termini di Roma perché portava con se un fucile giocattolo.

“Non mi sono accorto di nulla perché ero sul treno, avranno iniziato a urlare dopo che ero passato, in stazione nessuno mi ha chiesto dell’arma giocattolo – ha spiegato -, per arrivare ai treni devi passare e mostrare il biglietto. E il fucile ce lo avevo in mano”.

Luca Campanile ha raccontato che i Carabinieri, nel sequestrare il fucile finto già donato al figlio, gli hanno portato un altro giocattolo in regalo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, è Luca Campanile l’uomo che girava a Termini con un fucile giocattolo Roma, è Luca Campanile l’uomo che girava a Termini con un fucile giocattolo ultima modifica: 2016-01-26T19:36:55+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento