Mattarella parlerà dagli alloggi privati cercando di rivolgersi alla gente

Rivoluzione Mattarella che ha deciso di non usare gli uffici della Palazzina e di restare nei suoi alloggi privati. Parlerà, raccontano, “di problemi e speranze” e non di politica. Il discorso, si prevede, avrà un tono colloquiale, da famiglia, dovrà trasmettere vicinanza da parte delle istituzioni e avrà un taglio piuttosto sociale.

Il capo dello Stato farà un bilancio sul 2015, sulle paure, le angosce e guai di un anno ancora difficile nonostante qualche segno di ripresa, e le prospettive per il 2016.Il terrorismo, innanzitutto, che dopo i fatti di Parigi è tornato a popolare i nostri incubi.

Poi, i problemi italiani. In primo piano la crisi economica che, al di là di alcuni miglioramenti dei parametri, si sente ancora. Mattarella è preoccupato per la disoccupazione giovanile e per il sud. Entrando nelle case dei cittadini durante il cenone, il capo dello Stato inviterà a rimboccarsi le maniche per “ritrovare l’orgoglio” di una nazione, superando le divisioni strutturali del Paese.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin