Firenze, la Sala Incontri di Palazzo Vecchio intitolata ad Ennio Macconi

La Sala Incontri del Comune di Firenze a Palazzo Vecchio, tradizionalmente usata per svolgere le conferenze stampa, si chiamerà Sala Ennio Macconi, il giornalista del quotidiano La Nazione scomparso nel 2008 a 57 anni.
La cerimonia di intitolazione della Sala ha visto la partecipazione tra gli altri del sindaco Dario Nardella e del direttore della Nazione Pier Francesco De Robertis.
“Con questo gesto ricordiamo un bravo professionista e un cronista che ha seguito da vicino le vicende amministrative e politiche del Comune – ha sottolineato il sindaco – ma anche un uomo appassionato e generoso che ha saputo lasciare un segno profondo in quanti lo hanno conosciuto”.
L’intitolazione della Sala ha seguito i tradizionali auguri del sindaco alla stampa cittadina.
“Il 2016 – ha detto Nardella – sarà l’anno della fiducia, dote indispensabile per vincere le sfide che ognuno ha di fronte. Firenze sta per vivere momenti straordinari di trasformazione urbanistica e infrastrutturale profonda e ci aspettano mesi difficili ma che sono certo sapremo affrontare con pazienza e ottimismo. Io credo in Firenze e nei fiorentini: non ci accontenteremo di un pareggio ma solo di una vittoria”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, la Sala Incontri di Palazzo Vecchio intitolata ad Ennio Macconi Firenze, la Sala Incontri di Palazzo Vecchio intitolata ad Ennio Macconi ultima modifica: 2015-12-23T02:44:20+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento