I 70 anni delle Acli di Milano sono un compleanno di democrazia, di solidarietà, di formazione, di partecipazione

“Valori che hanno guidato dalla fondazione il percorso delle Acli. Milano, guidata dagli stessi valori, in questi anni ha dimostrato una capacità straordinaria di fare squadra in modo efficace e le Acli hanno dato un contributo importante in questa direzione, con la consapevolezza che le sfide del nostro tempo sono troppo grandi perché ciascuna realtà, pubblica o privata, possa vincerle da sola”.

Lo ha affermato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia alla celebrazione per i 70 anni delle Acli milanesi. Il Sindaco ha anche conferito alle Acli un attestato in cui il Comune di Milano “rende omaggio ad una luminosa storia di progresso sociale che ha accompagnato lo sviluppo della città con il sostegno ai lavoratori e alle loro famiglie e con la promozione di una economia solidale, attenta ai bisogni dei più deboli”.

“Sui temi del lavoro, anche grazie alle Acli, il sistema di welfare ambrosiano è riuscito a tenere in questi anni di crisi: Amministrazione, sindacati, imprese, associazioni, Terzo settore hanno costituito nei fatti e nella quotidianità un sistema solidale che è riuscito a raggiungere le persone nei loro bisogni, facendo il massimo di quanto ci è possibile. Penso agli interventi di formazione lavoro e di riqualificazione professionale, alle tante forme di sostegno al reddito, al lavoro capillare nei quartieri in cui tante volte i circoli Acli hanno affiancato il Comune e i Consigli di Zona. Continuiamo dunque insieme a produrre risposte, perché ci siano ancora tanti anni di libertà e di solidarietà per tutti”, ha concluso il Sindaco.

9 su 10 da parte di 34 recensori I 70 anni delle Acli di Milano sono un compleanno di democrazia, di solidarietà, di formazione, di partecipazione I 70 anni delle Acli di Milano sono un compleanno di democrazia, di solidarietà, di formazione, di partecipazione ultima modifica: 2015-12-14T02:01:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento