Roma, si è costituito il rom di 17 anni che ha travolto e ucciso il benzinaio Luciano Zarlenga

Il minorenne si è consegnato nella caserma dei Carabinieri di Treviso. Si tratta del pirata della strada che ha investito e ucciso un ciclista a Roma. I Vigili Urbani della Capitale lo avevano identificato attraverso il proprietario dell’auto.

Il pirata è un rom sinti di etnia slava. Era alla guida di una Honda Jazz nera, intestata a un probabile prestanome, ovvero a una società campana risultata in possesso di ben cinquecento veicoli. Il passaggio di proprietà da una signora di Colonna era stato registrato appena mercoledì.

Luciano Zarlenga, benzinaio di 52 anni, è stato travolto giovedì pomeriggio in via Fontana Candida, zona Finocchio. Il cinquantenne stava rincasando dopo una passeggiata in bicicletta, era quasi arrivato, mancavano 500 metri. All’altezza del civico 115 è stato travolto, sbalzato di sella e scaraventato via da un’auto nera che, anziché fermare la folle corsa e prestare aiuto, è fuggita via.

Alcuni testimoni hanno aiutato i vigili urbani dello Spe e del VI Gruppo “Torri” a identificare il tipo di auto, un’utilitaria scura. Fondamentale è stata la testimonianza di un carrozziere. L’auto è stata rinvenuta non distante, in via Olivarella.

Inutile l’arrivo dell’ambulanza e dell’eliambulanza del 118 in via Fontana Candida. La vittima lavorava come dipendente al distributore Agip di Albano.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, si è costituito il rom di 17 anni che ha travolto e ucciso il benzinaio Luciano Zarlenga Roma, si è costituito il rom di 17 anni che ha travolto e ucciso il benzinaio Luciano Zarlenga ultima modifica: 2015-11-06T19:09:20+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento