Rende, per tre anni perseguita universitaria vibonese arrestato Nicolais Gori di 23 anni

Persecuzioni, molestie, minacce nei confronti dell’ex fidanzata. Nicolais Gori, 23 anni di Rende, è stato arrestato dai Carabinieri della locale compagnia si disposizione del Gip del tribunale di Cosenza che ha accolto la richiesta della procura guidata da Dario Granieri. Richiesta suffragata da dettagliate indagini e da riscontri. Dal 2012 e in maniera costante e ossessiva il giovane avrebbe minacciato, perseguitato, pedinato la sua ex fidanzata, una studentessa del Vibonese, costretta a tornare al suo paese, lasciando l’università.

Un anno di relazione, tre anni di inferno. Non riusciva ad accettare la fine del rapporto, interrotto dalla ragazza per la sua gelosia incontrollabile di Nicolais Gori. Nonostante le quattro denunce presentate dalla vittima, nonostante le due condanne definitive e un procedimento in corso, lui ha continuato imperterrito a perseguitarla. Telefonate e messaggi a raffica. Se lei cambiava telefono riusciva a recuperare il numero nuovo. Pedinamenti costanti all’università e in ogni suo spostamento. Si sono rivelati inutili anche i continui cambi di residenza. Lui era sempre li sotto casa, al citofono, a prendere a calci la porta dell’appartamento, a minacciarla di morte, minacce estese anche alla sua famiglia. Le precauzioni assunte dalla vittima di uscire sempre accompagnata, sono servite a poco.

Da qui il provvedimento del Gip che ha ravvisato nella condotta dello stalker segnali di grave pericolosità, tenuto conto che a nulla erano servite le condanne, i divieti.

I domiciliari, come scrive il Gip, non avrebbero impedito al ragazzo di continuare nelle molestie e magari di alzare ancora di più il tiro sia nei confronti della ragazza che dei suoi familiari.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento