L’Argentina al ballottaggio, sfida tra Scioli e Macri

Il dopo Cristina Kirchner si deciderà al secondo turno. Il candidato peronista Daniel Scioli, “erede” della presidente, si attesta al 36,3% dei suffragi. Ma non basta per essere eletto al primo turno. Lo sfidante del centrodestra, Mauricio Macri, ha ottenuto il 34,7% dei voti. Un testa a testa. Al terzo posto il peronista dissidente Sergio Massa, che ha raccolto il 20% dei voti.

Delusione cocente per la presidente uscente Cristina Kirchner. Scioli non è stato eletto e rischia nel turno di ballottaggio. Un giorno doppiamente amaro visto che a Buenos Aires il rappresentante del peronismo Anibal Fernandez, fedelissimo della Kirchner stessa, è stato battuto dalla giovane macrista Maria Eugenia Vidal. Sarà lei a governare quella che è la provincia più importante dell’Argentina.

9 su 10 da parte di 34 recensori L’Argentina al ballottaggio, sfida tra Scioli e Macri L’Argentina al ballottaggio, sfida tra Scioli e Macri ultima modifica: 2015-10-26T07:39:58+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento