Saperi e sapori nel mare di Roma, gran finale martedì 27 film in 3d su Tor Paterno

Si conclude Saperi e sapori nel mare di Roma, il ciclo di RomaNatura (con il contributo della Regione Lazio) che ha conosciuto l’estate scorsa un successo oltre le aspettative, con legioni di pubblico alle degustazioni, tutto esaurito per le gite in barca alle secche di Tor Paterno (vere protagoniste della kermesse) e premio conferito a Expo 2015.

Sabato 24 c’è l’ormai consueto doppio appuntamento: alle 9.30 la gita alle Secche con imbarco al Canale dei Pescatori di Ostia (Lungomare Duilio). A bordo si assiste alla pesca sostenibile, si fa la conoscenza delle specie pescate e se ne assaggiano gustosi esempi (rientro alle 15. Partecipazione gratuita con obbligo di prenotazione: scrivere a giteromanaturaexpo@gmail.com o chiamare il 339-2995366). Alle 11, al mercato di Campagna Amica (via di San Teodoro 74, Circo Massimo), lezione-spettacolo (showcooking) con Mikychef: le ricette sono ovviamente a base di pesce e l’ingresso è libero.

Martedì 27, alle 11 nella Sala Tevere della Regione Lazio (via Cristoforo Colombo 212), chiusura della rassegna con personalità istituzionali e proiezione di un nuovo filmato in 3d sulle Secche di Tor Paterno, realizzato da Roberto Rinaldi, noto documentarista subacqueo, con innovative tecniche di ripresa tridimensionale. Ingresso libero.

Le Secche, a un passo dal litorale ostiense, con le loro oltre 750 specie tra animali e vegetali (di cui 37 protette a livello internazionale) e due habitat d’interesse comunitario (Posidonia oceanica e coralli) – spiega RomaNatura – costituiscono una piccola ma importante riserva di biodiversità nel Mediterraneo. Un paradiso per sub, un miracolo della natura accanto all’affollato mare di Roma.

9 su 10 da parte di 34 recensori Saperi e sapori nel mare di Roma, gran finale martedì 27 film in 3d su Tor Paterno Saperi e sapori nel mare di Roma, gran finale martedì 27 film in 3d su Tor Paterno ultima modifica: 2015-10-23T18:37:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento