Offagna, selfie a scuola sospesi tre studenti della Media Caio Giulio Cesare

Sono stati sospesi per tre giorni dalla lezioni e puniti con un 5 in condotta dal consiglio di classe. Due sono stati sospesi per aver scattato e pubblicato su Instagram un selfie di gruppo in palestra, alla fine dell’ora di ginnastica; uno per essere stato sorpreso in un’altra classe registrare un file audio nell’aula.

Si attende l’incontro tra il dirigente scolastico dell’I.C. “Caio Giulio Cesare”, Fabio Radicioni e i genitori degli altri 12 alunni ritratti nella foto collettiva, che rischiano altri provvedimenti disciplinari. Intanto le famiglie si riservano di segnalare il caso all’ufficio regionale scolastico.

“Il regolamento della scuola non prevede sanzioni per chi porta il telefonino in classe – denuncia un genitore – Con quale criterio quindi è stata decisa una punizione così severa? Tanto più che la palestra si trova in un edificio distaccato dalla scuola e il selfie è stato scattato ben 20 giorni fa a fine orario scolastico. Dov’era l’insegnante che doveva controllare i ragazzi? Un docente poi ha minacciato l’intervento della polizia postale per intimidire gli alunni e scoprire l’autore della foto. Ma a chi l’ha fornito, pur coinvolto nella vicenda, non sono state inflitte sanzioni”.

Il sindaco di Offagna, Stefano Gatto, per come riportano i media locali condivide la decisione del Dirigente scolastico. “Radicioni è una persona seria e un po’ di disciplina per i giovani non guasta. Il problema è a monte. L’uso degli smartphone va controllato a scuola. Vanno ritirati e chiusi in un armadietto durante le lezioni”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento